Prestiti ec inpdap per ministeriali

L’Inpdap è stato l’istituto nazionale di previdenza e assistenza. Si occupava di dare a tutti i lavoratori pubblici che ne facevano richiesta dei finanziamenti a condizioni molto favorevoli. Proprio per aver dato prestiti tanto vantaggiosi, l’Inpdap ha accumulato vari debiti. Venne così soppresso e tutte quante le funzioni svolte prima da questo istituto sono passate all’inps.

 

Questo “passamano” ha chiaramente portato a dei cambiamenti sostanziali nei finanziamenti. I prestiti ex inpdap per ministeriali sono ancora oggi chiamati in realtà prestiti inpdap nonostante l’aumento notevole dei tassi d’interesse.

 

Ad oggi infatti questi prestiti vengono erogati con un tasso d’interesse del 4,25%, al quale si aggiunge uno 0,5% per le spese amministrative. Il TAEG finale in definitiva è di 4,75%. Il capitale erogato può essere rimborsato in un periodo che va dai 12 ai 36 mesi.

 

Le differenze tra ieri e oggi si fanno sentire e sono importanti.

 

Le differenze stanno principalmente nel tasso d’interesse. Oggi i prestiti Inps sono in linea con quelli del mercato, la diffeenza rimane ma è bassa. Se loro infatti hanno un tasso d’interesse del 4,75%, banche come l’Unicredit si aggirano intorno al 6%. Alcuni vantaggi comunque possiamo riscontrarli ancora oggi. I prestiti inpdap vengono infatti erogati in tempistiche rapide e inoltre possono essere richiesti anche da coloro che hanno segnalazioni nella centrale rischi. I prestiti inpdap in poche parole sono delle cessioni del quinto dello stipendio.

 

Richiedere un prestito Inpdap è semplice. Dovete infatti completare i moduli che trovate sul sito internet dell’Inps oppure presso le sedi locali dell’ente previdenziale. Potete richiederlo solo se siete dipendenti della pubblica amministrazione o se siete pensionati. Potete saldare le rate con l’accredito sul conto corrente oppure in contanti, direttamente alla banca cassiera dell’Istituto.

 

Per questi prestiti la rata non deve superare il 20% dello stipendio o della pensione, altrimenti la pratica viene bloccata.